…Details…

Icon

Thoughts that's escape, only details.

Linux – Zabbix Build 1.6.1 (MySql)

Una breve guida sull’implementazione di questo giovane netmonitor che a mio avviso a differenza di soluzioni più conosciute e consolidate come nagios, introduce una gestione molto più web oriented semplificando moldo le operazioni in ambienti che necessitano di rapida scalabilità.

L’installazione è stata effettuato con successo usando Debian Etch 4.0r5 e CentOS 5.2 inutile dire che tutte le operazio che seguiranno dovranno essere fatte da utente ‘root’

1. Prepariamo quello che ci serve per la compilazione:

tardis:~# aptitude -y install build-essential libmysqlclient-dev libssl-dev libsnmp-dev libiksemel-dev libcurl3-dev

tardis:~# apt-get install snmp libiksemel3 libcurl3 libsnmp-base libmysqlclient15off

2. Scarichiamo i sorgenti, e procediamo con scompattazione:

tardis:~# wget http://garr.dl.sourceforge.net/sourceforge/zabbix/zabbix-1.6.1.tar.gz
tardis:~# tar zxvf zabbix-1.6.1.tar.gz
tardis:~# cd zabbix-1.6.1

3. Configurazione e compilazione, in questo caso verà compilato oltre all’agente dedicato a discovery e al monitoraggio, anche il server che ha la funzione di raccogliere di dati dai vari agent, gestire gli allarmi e le operazioni di cordinameto:

tardis:~# ./configure –prefix=/usr –with-mysql –with-net-snmp –enable-server –enable-agent –enable-ipv6 –with-jabber
tardis:~# make

Ora una piccola nota, se compilaste direttamente su macchine di produzione a questo punto basterebbe fare un ‘make install’ non avendo gli strumenti dedicati, è necessario spostare il compilato sulla macchina dedicata e procedere a mano, quindi (questa fase è da eseguire sulla macchina di produzione che dovrà avere a bordo Apache2, PHP5, Mysql5 già funzionanti):

4. Creiamo utente e gruppo dedicato:

groupadd zabbix
useradd -c ‘Zabbix’ -d /home/zabbix -g zabbix -s /bin/bash zabbix
mkdir /home/zabbix
chown zabbix:zabbix /home/zabbix

5. Creiamo database e utente dedicato in mysql server:

mysql -p -u root
create database zabbix;
grant all on zabbix.* to ‘zabbix’@’localhost’ identified by ‘changeme’;
quit;

6. Popoliamo le tabelle del database:

server:~/zabbix-1.6.1# mysql -u root -p zabbix  < create/schema/mysql.sql
server:~/zabbix-1.6.1# mysql -u root -p zabbix < create/data/data.sql
server:~/zabbix-1.6.1# mysql -u root -p zabbix < create/data/images_mysql.sql

7. Creaiamo una struttura di directory dedicata, questa soluzione potrebbe risultare noiasa, ma durante le operazioni di aggiornamento e manutenzione sarà molto più comodo e veloce:

server:~# mkdir /usr/share/zabbix
server:~# mkdir /usr/share/zabbix/sbin
server:~# mkdir /usr/share/zabbix/etc
server:~# mkdir /usr/share/zabbix/frontends

8. Con i seguenti passaggi creaiamo un link simbolico delle /etc di zabbix alla /etc di sistema, copiamo il frontend php nella directory dedicata, e infine copiamo gli esguibili compilati che ci servono:

server:~/zabbix-1.6.1# ln -s /usr/share/zabbix/etc/ /etc/zabbix
server:~/zabbix-1.6.1# cp -r frontends/php/* /usr/share/zabbix/frontends

server:~/zabbix-1.6.1# cp src/zabbix_agent/zabbix_agent /usr/share/zabbix/sbin/zabbix_agent
server:~/zabbix-1.6.1# cp src/zabbix_agent/zabbix_agentd /usr/share/zabbix/sbin/zabbix_agentd
server:~/zabbix-1.6.1# cp src/zabbix_server/zabbix_server /usr/share/zabbix/sbin/zabbix_server

9. Configuriamo i file di init.d copiandoli e aggiustando i path

server:~/zabbix-1.6.1# cp misc/init.d/debian/* /etc/init.d/

Modificate entrambi gli script aggiustando i path in particolare questa riga:

da così: DAEMON=/home/zabbix/bin/${NAME}
deve diventare così: DAEMON=/usr/share/zabbix/sbin/${NAME}

10. Aggiungiamo la definizione delle porte usate da zabbix nei /etc/services

echo ”
zabbix_agent 10050/tcp # Zabbix ports
zabbix_trap 10051/tcp” >> /etc/services

11. Copiamo le configurazioni di default e apportiamo le modifiche di base:

server:~/zabbix-1.6.1# chown -R zabbix:zabbix /usr/share/zabbix/etc
server:~/zabbix-1.6.1# cp misc/conf/zabbix_* /usr/share/zabbix/etc

Editiamo il file: zabbix_agentd.conf e assicuriamoci che ci sia la seguente riga

Server=127.0.0.1

Editiamo zabbix_server.conf

max_execution_time = 300
date.timezone = UTC
DBHost=localhost
DBName=zabbix
DBUser=zabbix
DBPassword=changeme

12. Apache e PHP

Nel file php.ini è necessario avere i seguenti parametri definiti:

max_execution_time = 300
date.timezone = UTC

La configurazione di apache è abbastanza a discrezione dell’amministratore si può fare in due modi:

Creando un vhost dedicato:

<virtualhost>
ServerName zabbix.domain.tld
DocumentRoot /usr/share/zabbix/frontends
<directory>
Options FollowSymLinks
AllowOverride None
</directory>
</virtualhost>

Oppure creando un’alias in una vhost già definito:

<IfModule mod_alias.c>
Alias /zabbix /usr/share/zabbix/frontends
</IfModule>

13. Ora se tutto è stato fatto correttamente avviando i servizi e aprendo la pagina web si potrà procedere con la rapiada configurazione del frontends e poi all’uso ma prima i seguenti comandi:

/etc/init.d/apache2 restart
/etc/init.d/zabbix-server start
/etc/init.d/zabbix-agent start

Category: Daemon, Linux

Tagged: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Archive